Una persona per bene..

buongiorno amici,

oggi mi sento di suggerirvi la lettura di un libro, Indipendenza emotiva, scritto da Giacomo Papasidero, che mi ha aperto gli occhi sulla realtà.

come vi descrivereste se vi chiedessero di autoanalizzarvi? io fino a qualche giorno fa senza troppa presunzione avrei risposto ” bah, una brava persona” oggi invece mi ritrovo a mettere in discussione tutte le mie convinzioni.

il libro mi ha portato ad un’autoanalisi che mi ha fatto passare da una persona per bene ad una teppista della peggiore specie, una dittatrice temibile,presuntuosa,arrogante, un individuo da tenere alla larga.

praticamente in qualsiasi rapporto che abbiamo con gli altri noi ci aspettiamo qualcosa, se io ti tratto bene pretendo che tu faccia altrettanto e se così non fosse io rimango delusa dalle mie aspettative e prendo le distanze.

non aggiungo altro poichè è un peccato non leggere il libro, è davvero un percorso introspettivo valido e credo sia il caso di leggerlo.

avete idea di cosa significhi credere di aver vissuto in un modo e poi scoprire che non era così e anzi ritrovarti a criticare i tuoi atteggiamenti.

ultimamente mi sto dando a letture che mi aiutano a pensare che non è tutto nero, che si può stare bene ed essere felici solo se si vuole, cercando dentro di noi, che le emozioni non dipendono dagli altri e dalle loro azioni ma da come interpretiamo noi gli eventi.

mi sto aprendo a queste nuove letture da poco e se qualcuno avesse qualche titolo da suggerire, libri di auto aiuto che meritano, mi piacerebbe saperne i titoli così qualora ci fosse qualche interessato come me può trovare i titoli nei commenti.

Annunci

La gatta frettolosa, fa i gattini ciechi…

buongiorno amici,

oggi è una di quelle giornate no, ma che più no di così si muore.

Definirmi lunatica no, ma avete presente quando un pensiero che non vi piace affiora già nelle prime ore del mattino e capite che sarà una giornataccia??

è proprio quello che mi è successo stamattina.

senza entrare troppo nel dettaglio sto passando un momento delicato nella mia vita, una fase di transito parecchio fastidiosa e vorrei che arrivasse a conclusione subito perchè mi richiede troppe energie, energie che vorrei spendere facendo altro.

tutte le persone con cui parlo rispondono che ci vuole tempo, che non posso avere tutto e subito ma niente, la mia testa vorrebbe la fatamadrina di cenerentola che con un colpo di bibidi bobidi bu risolva il mio problema all’istante.

come si possono controllare certe necessità? come distogliere la mente dalla pretesa di ottenere subito quello che si desidera?

non è servito a molto il corso di mindfullness, corso sulla consapevolezza dell’essere ora, in questo preciso istante, io penso sempre a quello che dovrebbe essere o vorrei che fosse, non mi godo il presente perchè penso troppo.

come fare per vivere l’ora senza andare avanti con la testa?? qualcuno ha suggerimenti???

All you need s love, tattararara…

ciao amici, spero perdonerete a mia assenza ma tra trasloco,lavoro e, lo ammetto, anche un pò di svogliatezza vi ho trascurato..

Il tema che voglio affrontare oggi è un must dei principali forum online per questo vorrei che approfondissimo il concetto con quanti più commenti possibili per non renderlo solo ” un altro post sull’amore, bleah che noia”.

Ditemi, cosa pensate dell’amore? esiste il “vissero per sempre felici e contenti”? e, tema portante del post..cosa mi dite del tradimento? perdonereste o no il vostro partner se vi tradisse ?

Personalmente, di recente, mi sono trovata ad affrontare questo tema e mi sono trovata un pò in difficoltà e vi spiego il perchè:

sin da piccole ci abituano a credere nell’amore, nell’arrivo del famoso principe azzurro che si prenderà cura di noi, che ci amerà per sempre, “Finchè morte non ci separi” e io come tante altre ho costruito la mia vita pensando che sto benedetto principe prima o poi arrivasse…ma , per dirlo in simpatia, n’do sta sto principe??

Se già la sola ricerca dell’erede ad un trono è fallita figuriamoci l’idea di trovarlo e doverlo pure perdonare per un tradimento..eh no!

Dunque analizziamo le diverse storie che Walt Disney ci ha gentilmente creato e ipotizziamo la reazione delle principesse se avessero scoperto un tradimento da parte del principe:

Biancaneve avrebbe ingaggiato i 7 nani e a seguito tutti gli uccellini,cerbiatti,conigli della foresta e li mandava tutti al castello..non penso avrebbe perdonato.

Cenerentola sguinzagliava tobia e topini e povero il principe altro che cercare la proprietaria della scarpetta.

La bella addormentata avrebbe ri-dosato lo xanax e vai di altro riposino per dimenticare.

Belle, di La bella e la bestia sarebbe diventata il demonio in persona , tra i due la bestia diventava lei.

Raperonzolo lo avrebbe strozzato con i capelli.

La sirenetta lo avrebbe affogato in mare.

Insomma tutte le principesse avrebbero avuto modo di fargliela pagare, noi invece dobbiamo piangere e disperare.

La mia risposta al quesito è stata molto vaga, un semplice “dovrei trovarmi nella stessa situazione per decidere”, risposta da codarda, lo ammetto, voi cosa avreste risposto?

Supponiamo che l’uomo della vostra vita ad un certo punto della storia avesse baciato un’altra donna (uso il femminile per comodità ma vale anche per gli uomini) ma che egli stesso è colui che vi ha riempito la vita di amore, che ha fatto mille sacrifici per voi, ha fatto in modo che la storia iniziasse, che fareste? dareste una seconda possibilità se si pentisse?

Io non sono riuscita a dare un consiglio ma più pareri sono sempre utili.

Come vi comportereste se scopriste un tradimento del vostro partner?

Segui il tuo cuore mi è sembrata una risposta banale…aspetto i vostri commenti.. sciaooo belli!!!